Disturbi del controllo degli impulsi

I disturbi del controllo degli impulsi sono caratterizzati dall’incapacità della persona a resistere ad un impulso, ad una tentazione di compiere un’azione pericolosa per sé o per gli altri, ad un desiderio impellente. In genere sono preceduti da una sensazione di eccitazione e tensione e il soggetto prova piacere, gratificazione e sollievo mentre agisce ma alla fine ciò che resta sono senso di colpa, rimorso e biasimo personale.
A questa categoria appartengono il gioco d’azzardo (gambling), la piromania (abitudine ad appicare il fuoco per piacere e gratificazione), cleptomania (incapacità di resistere all’impulsodi rubare oggetti che non hanno valore personale o commerciale) tricotillomania (strapparsi in modo ricorrente capelli o peli per piacere o alleviamento della tensione) il disturbo esplosivo intermittente (saltuari episodi di incapacità a resistere ad impulsi aggressivi e causano distruzione della proprietà e gravi aggressioni). Attualmente si includono tra i disturbi del controllo degli impulsi anche il disturbo da shopping compulsivo (tendenza impellente all’acquisto a causa di una sensazione di tensione che può esser diminuita solo cedendo all’impulso), la dipendenza da internet e la dipendenza sessuale in quanto condividono la tensione che precede la messa in atto del comportamento, la ricerca della gratificazione immediata e l’incapacità di sopportare la frustrazione che deriva dall’evitare tale comportamento.
La terapia cognitiva comportamentale agisce per ridurre in modo drastico i sintomi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *